Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Sul Forum

helois

Sorkino Fan Approved

Iscritto: 2-July 08
Numero Utente: 603
Visualizzazioni profilo: 14.824*
Ultima visualizzazione: 17th August 2014 - 07:38 PM
Ora locale: Oct 14 2019, 10:08 PM
Messaggi: 886 messaggi (0 messaggi per giorno)
Thanks Ricevuti: 137
$rk: 15065 [Fai un Pagamento]

helois non ha dichiarazioni personali al momento.

Profilo
Foto Utente
Info Personali
Contatti

 

helois
Titolo: Guerriero
Et: 33 anni
Sesso: Maschio
Località sconosciuta
Data di Nascita: 30 - Aprile - 1986
Interessi: Nessuna Informazione
Segno Zodiacale: Toro
AIM Nessuna Informazione
Yahoo Nessuna Informazione
ICQ Nessuna Informazione
MSN Nessuna Informazione
Contact Riservato

Commenti
Amici
Discussioni
Messaggi
Sala Giochi
I mei contenuti
17 Dec 2011

mi son ritrovato a pensare in queste ultime ore al manga classico:ormai l'averlo in camera non me ne importa pi nulla!

l'importante il ricordo di me da piccolo che lo compravo lo sfogliavo e fine.. il primo manga,il 9,non mi ricordo nemmeno pi dove l'ho comprato!

ma normale? capitato anche a voi?



( alla fine su ebay la collezione completa della granata vale 120-140.. sono parecchi soldi che guadagnerei.. )






p.s. so che non molto attinente all'argomento dei topic..se ci fosse qualche altro topic analogo spostate pure
9 Dec 2011
(ho cercato in lungo e in largo,ma non ho trovato niente su questo argomento..)

preso dal ricordo dell'anime mi metto a guardare delle puntate di Nettuno(Asgard lo so a mente,le 12 Case rischio di guardarmele tutte..)dall'inizio e mi imbatto nella prima puntata.. c' un particolare che mi ha colpito..

ma andiamo con ordine, abbiamo presente tutti la concezione riduttiva del Kuru,ovvero questa?


non ci ha mai degnato di una panoramica dall'alto decente.. riducendo il tutto a meri corridoi negli scogli..
come in questo caso:

in cui poco dietro la colonna c' il nulla.. dry.gif

c' stata solo la Shiori che ci ha dato una panoramica dall'alto di Atlantide,che tutti conosciamo:


no.

c' un altro punto in cui si vede una panoramica dall'alto.



ho avuto un attimo di commozione..

se farina del sacco di Araki,adoro ancora di pi quell'uomo..


e stimo ancora di pi la Shiori se si ispirata questo FRAME per fare Atlantide..
14 Aug 2011
Prefazione

800 a.C. , dopo una dura Guerra Sacra vennero a mancare allievi a cui trasmettere il sapere.
Prima la consuetudine era avere uno,al massimo due, allievo, che alla morte del cavaliere ne prendeva il posto.
L'ultima guerra stata cos dura da colpire soprattutto i giovani allievi,perdendo cos alcuni validi futuri cavalieri. Costringendo altri ad assumersi la responsabilit di portare avanti i giovani cavalieri.
Venne a mancare il Grande Sacerdote per via dell'anzianit e il cavaliere pi indicato fu un muriano,il primo muriano a rivestire tale carica.
Con pi apertura mentale rispetto ai precedenti,ascolt le costellazioni e scopr che c'erano altri popoli nel mondo che venivano scelti per diventare protettori della dea Atena,seppur non di greche origini.
Vennero affidate delle missive a tutti i cavalieri di pi alto grado e imposto,in un certo senso,loro di rintracciare discepoli al di fuori delle mura di Atene.
Questo inevitabilmente spacc in due fazioni la popolazione e i cavalieri ateniesi. Soprattutto perch non era prevista ne una Guerra Sacra imminente,ne scontri contro altre divinit.
Cos in un periodo di stallo,verranno accolti non greci tra le mura di Atene.

Capitolo1

Arriv finalmente ad Atene,la citt con i suoi edifici che si stagliano oltre le mura risplendono alla luce primaverile, le guardie incrociano le lance per evitargli il passaggio.
motivo della visita ad Atene,straniero?
la figura,togliendosi il cappuccio, risponde con un greco poco corretto: sono qui per addestramento,ho ricevuto invito-frugandosi nella borsa-dal cavaliere Acquario...Ganimede...ecco..
porge la lettera alla guardia,la quale la apre,la legge..e poi la strappa.
questa una lettera falsa.. vattene finch sei in tempo.. non voglio perdere tempo ad arrestare un individuo del genere..
Lo straniero se ne stava andando quando alle spalle della guardia appare un cavaliere dall'et indefinita,capelli viola e indossa un'armatura verde smeraldo.
guardia,che succede qua? Che vuole quello straniero?
l'altra guardia trasalisce:oh,mi perdoni!non l'avevo vista-si inginocchiano entrambe le guardie-Maleid del Drago..
riprende l'altra guardia:il ragazzo proviene dall'Asia del nord,dice di esser uno scita e porta con se una lettera,che credo sia finta,firmata da Ganimede dell'Acquario in cui viene autorizzato a proseguire gli allenamenti qua ad Atene..
ovviamente non sai che Ganimede andato proprio a nord dell'Asia proprio un anno fa..vero?
la guardia fa di no con la testa, l'altra: l'avevo sentito dire..ma..sarebbe il primo straniero a mettere piede al Grande Tempio...
vuoi contraddire l'ordine di un cavaliere d'oro,soldato?-oltrepassa le guardie- EHI TU! Vieni qua!
il ragazzo si gira,nota l'armatura verde e torna sui suoi passi.
mmm,cosa vuole?a stento nascondeva lo stupore per aver davanti un altro cavaliere.
vieni entra pure.. avviser Ganimede del tuo arrivo..ce ne hai messo di tempo ad arrivare,eh?
il volto dello straniero si rischiara,passa accanto alle due guardie,nell'entrare nella citt nota con stupore che sono vestiti tutti uguali,con una specie di telo bianco avvolto intorno al corpo.
E ovviamente centinaia di occhi lo stanno fissando.
Molti con stupore,altri scuotendo la testa, borbottando e i bambini che gli si avvicinano vengono sgridati da mamme apprensive.
non ti saresti aspettato un'accoglienza del genere,vero? Purtroppo i tempi sono bui e dopo l'ultima guerra abbiamo perso parecchi amici e fratelli.. per ordine del Grande Sacerdote e di Atena bisogna rimpolpare le forze..ma perdonami..sono Maleid,del Drago,piacere-allunga una mano-te sei?
Ivhan,devo fare allenamento per armatura di Cigno..stringe la mano.
che mani fredde!paura,eh?non ti preoccupare,anche io sono uno straniero..vengo da un'isola,ma la nostra 'razza' da sempre alleata alla dea Atena e i dissapori tra noi e i Greci sono venuti meno quando combattevamo,morivamo, l'uno a fianco dell'altro.. dai,vieni ti faccio vedere gli alloggi e mando a chiamare Ganimede.. grazie e i due si incamminano per la citt.
Arrivano ad un complesso di baracche,qua le persone avevano piccole protezioni e vestiti logori.
Questi sono i tuoi dormitori,in quanto prossimo cavaliere di bronzo alloggerai con altri pretendenti alle armature di bronzo,se disponibile ti posso cedere il mio vecchio posto..
grazie oh,e falla finita con questi grazie! Sei qua per diventare un forte cavaliere,padrone delle energie fredde! una grossa responsabilit! con uno sguardo molto amichevole.
Ivahn abbozza un sorriso,aprendo la porta dei dormitori c'era solo un paio di figure in alcune brande,che ronfavano alla grande.
Bisbigliando: sar una scena abituale,i primi allenamenti sono sempre i pi duri.. oh..ecco.. la mia stanza ancora vuota,accomodati pure,mando a chiamare Ganimede..riposati pure un po'.. la strada deve esser stata lunga... Ivahn sta per rispondere ..e non dire grazie!
Ivahn appoggia la pesante borsa che teneva a tracolla,si toglie il mantello e rimane per qualche attimo in piedi davanti alla guardiola dalla quale si poteva scorgere in lontananza una costruzione in pietra.
Non era stanco, quindi fa una passeggiata nei dintorni,ma mentre si stava avvicinando alla costruzione in pietra vista prima viene circondato da alcuni guerrieri con le protezioni e vestiti sporchi.
Quello pi alto e grosso del gruppo sbraita: che abbiamo? Ora ci darai tutto e non ti uccidiamo..
Ivhan non capendo molto quel greco rozzo,ma intuisce cattivi propositi: sono qui per allenamento..inizia a dire ma non continua perch gli arriva un calcio nelle costole da dietro.
Sputando sangue cerca di rimettersi in piedi,ma un altro calcio nel solito punto lo gira a faccia in su ed sul punti di svenire.
ai piani alti si sono bevuti il cervello se pretendono che stranieri non addestrati possano competere con noi,che siamo nati nelle guerre!
Mentre lo straniero ancora supino,uno del gruppo si avvicina per tirargli un calcio sulla faccia,ma la gamba gli si congela fino al ginocchio.
AHIA!! non sento pi la mia gamba.. la terra battuta era una lastra di ghiaccio e un paio di guerrieri scivolano a terra.
Ivhan si alza da terra e guarda con rabbia gli occhi il capo del gruppetto.
AHAHHAHAHA! Allora sei TU l'altro pretendente! Benissimo! detto questo al capo si congelano le mani e crescono degli artigli fatti di ghiaccio.. e carica Ivahn.
I primi artigli sfiorano il volto dello scita,senza far danno,gli altri vanno a vuoto.
Ivahn risponde afferrando entrambe le braccia e congelando l'avversario in alto fino al collo e in basso fino ai ginocchi.
DANNATO BASTARDO!Non finisce qui.. e tenta di spezzare la morsa del gelo.. MALEDIZIONE! Questo non riesco a romperlo.. Ivahn da un colpetto al petto dell'avversario e il ghiaccio si scioglie.
idiota.. Ivahn si piega in due dopo un forte cazzotto allo stomaco.
basta cos tuona una voce imponente.
Un'armatura d'oro risplende sotto un ampio mantello bianco,una figura alta e slanciata,lunghi capelli neri e occhi verdi.
maestro Ganimede.. e si defilano tutti tranne Ivahn che rimane piegato in due, gli cola del sangue dalla bocca.
benvenuto ad Atene,Ivahn;anche se tutta questa xenofobia non me la sarei aspettata; hai gi un alloggio? Hai mangiato?
Signor Ganimede grazie,ora non ho fame..alloggio mostrato da Maleid Drago,suo posto..
sei migliorato molto col greco,sento..dai,mangia qualcosa,domani si inizia l'allenamento,riposa..sei solo all'inizio di un lungo cammino..
Nel vedere un cavaliere d'oro, tutti i guerrieri negli alloggi,i due di prima vengono svegliati bruscamente, si inginocchiano con riverenza.
Appena il cavaliere dorato se ne va,inizia un brusio da cui escono commenti di cui Ivahn intuisce il senso,ma non il significato.
Dopo aver saltato la cena,una nuova avventura lo aspetta: la notte.

Capitolo 2

secondo me ci siamo persi,siamo andati troppo ad est e poco a sud..
stando alle mie conoscenze,la citt di Atene deve esser...-guarda alcune pergamene- laggi!
indicando delle montagne.
cretino,mah,secondo me siamo gi in Asia..non c' nemmeno anima viva a cui chieder..
sentono entrambi rumori di lotta come spade che cozzano l'un con l'altra.
Accorrono per vedere se c' bisogno del loro aiuto e,ai margini di una foresta, notano una figura alta,avrebbero detto un orso dalla faccia, con folta pelliccia che stava impugnando un'arma ed circondato da alcuni uomini armati di daghe con addosso dagli stracci scuri.
un orso che impugna una spada? si rivolge all'altro
Chaleb..-tirandogli un cazzotto sulla spalla- una idiota..non vedi che un uomo con le vesti addosso? si,ahia...Iulius,sei sempre quello pi saggio..aiutiamo l'orso o i pezzenti?
Iulius studia attentamente l' orso, percependo qualcosa di conosciuto..
MENVRA! Aiutiamo quello da solo.. sei sicuro? No,perch l'ultimo che ti pareva fosse un fedele di Menvra ci ha quasi ucciso-sollevandosi la veste e mostrando la ferita alla gamba-quel maledetto sapientone,di dove era?, peggio di te,per questa volta vai avanti prima te..questa volt.. maledetto fratellastro!Iulius era gi partito all'attacco e Chaleb lo segue imitando la voce dell'altro<io so tutto,io ho studiato,te stavi a sbavare dietro alle donne,io faccio questo e faccio quest'altro..io ho scoperto per primo di esser predestinato a grandi cose.. te non sai nulla..bla bla bla..> raggiunge il fratello arrancando sul terreno scivoloso.
Iulius a mani nude riesce ad avere la meglio di tre,che non fanno a tempo a rispondere all'attacco, arrivando vicino alla foresta scorge i rami degli alberi che si muovono come mossi da un vento invisibile.
Chaleb raggiunge il fratello e si appresta a colpire gli straccioni, scivola su del fango ma, continuando la corsa,coi piedi per aria e agitando del braccia,riesce a portarsi dietro cinque persone.
cinque a tre! Toh! Cos impari!
In effetti era veramente una persona con addosso una pelliccia di animale e la testa di un orso,si stagliava per parecchio sopra i due fratelli. Togliendosi la maschera di orso rivela una folta capigliatura bionda,profondi occhi azzurri come il cielo e una muscolatura non indifferente.
vi ringraziorisponde in un perfetto greco dopo qualche tentativo in altre lingue.
eheh! Mio fratello Iulius non si era sbagliato..emani parecchio... come aveva detto quel tizio d'argento? Piosmo? Cosmo! Si Cosmo.. anche te diretto ad Atene? Io sono Chaleb,futuro e prode cavaliere dell'Unicorno! Mio fratello qua....
prego,mio fratello troppo espansivo,io sono Iulius e aspiro all'armatura di Orione,ho percepito in te il Cosmo di Menvra..o Atena..
che compagni di viaggio simpatici! Siete italici..dall'Etruria?vero? Io sono Aeron, un celtico,vengo da un'isola a nord,molto a nord rispetto a qua,sono un druido,non credo che l'abbiate mai sentito dire,vero?mi sa che sono quello pi ambizioso dei tre.. aspiro all'armatura d'oro di Ariete e quello che avete sentito non tanto il Cosmo,quanto la mia comunione con gli spiriti della natura..
wow,c'avessi capito qualcosa..per si!noi siamo Etruschi(detto con orgoglio)!quindi sai dove Atene?
addirittura un cavaliere d'oro,sono onorato..mio fratello mi ha fatto notare che forse non siamo nella direzione giusta per la citt..
seguitemi pure.. ho fatto il viaggio da solo,incontrando solo persone che tentavano di derubarmi,anche se saremo in futuro in tre ordini differenti,per ora discutiamo da pari grado..
La direzione era proprio quella,ma ci volle pi del previsto a causa di alcuni rallentamenti,cos impiegano tre giorni per raggiungere la citt,arrivano a notte fonda alle mura,ci sono alcune fiaccole sulle mura,ma la porta chiusa.
EHI VOI! APR..Iulius tappa la bocca al fratello. Aeron sorride.
Otto soldati con le lance in resta aprono met porta.
cosa volete!?non permettiamo a nessuno di entrare nella notte!
Aeron prende la parola, la voce del druido fa deglutire i soldati : siamo giunti da terre lontane per completare i rispettivi addestramenti per diventare cavalieri di Atena,ho ricevuto una lettera dal Grande Sacerdote,loro dal cavaliere d'oro di Leone permesso?porge le lettere.
previsto il vostro arrivo per domani,alloggerete fuori dalle mura,tornate domattina..e chiudono la porta sentendendo ..che l'Ade vi accolga!
Passando un'altra notte sotto le stelle i tre discuterono a lungo,gettando le basi di una solida amicizia.

Capitolo 3

\Un altro scossone,un'altra onda..perch cos agitato il mare?\
I solitari pensieri di Kgosi dentro la stiva riccamente arredata si alternavano a stati d'ansia.
E torn in mente l'incontro con quella donna.
Kgosi era nella reggia,circondato da belle donne e ricchezze,proprio quando apparve una donna con una strana armatura,il volto celato e delle catene.
In un primo momento pens ad un regalo originale di qualche altro nobile,poi dopo aver steso le sue guardie e aver notato atteggiamenti ben poco femminili,cap che c'era qualcosa sotto.
Ella dissert di mitologia della Grecia,di un certo Cefeo,di doveri e obblighi,del fatto che la sua magia stellare derivava dalla dea Atena e che l'avrebbe dovuta seguire ad Atene.
Venne trascinato a forza su quella barca,di sua propriet,col patto che lui avrebbe fatto l'addestramento,ma se avesse fallito sarebbe tornato ai propri agi.
Cos era solo,o meglio con una donna di cui non conosceva il volto e l'aveva strappato dal suo paese,per andare in qualche topaia a faticare giorno dopo giorno,circondato da uomini, per ottenere un'armatura d'argento,quando poteva avere oro a volont, palazzi sontuosi e donne.
Pass un'eternit a rimuginarci sopra in quella barca,quando per arriv al porto venne colto da stupore e ammirazione.
Un gigantesco popolo mai visto, in frenetiche faccende,marinai,commercianti..ma la citt da fuori le mura,scortato a vista dalla sacerdotessa,era meravigliosa,una volta dentro un po' meno.. davanti alle baracche gli venne lo sgomento,per si rinfranca sapendo di esser un grado sopra quella massa sudaticcia. Scorge per due ragazzi fuori posto,uno pi alto e mingherlino della medial'altro pi basso e tozzo,i tratti del viso del primo sono lisci,dell'altro sono molto duri. Gli si avvicina,in un grezzo greco imparato in viaggio,con fare poco amichevole: ehi voi! Che ci fanno degli schiavi cos inetti come voi in questo posto? il ragazzo alto risponde in un greco stentato: piacere Ivahn,allenamento per cavaliere di Cigno e vostra signoria-con un finto inchino-chi ? l'altro scoppia a ridere seguito dagli altri grandissimo Ivahn..beh,signor di nobili origini,io sono Chaleb diventer cavaliere di unicorno e calcer quel suo grosso culo flacc..si ferma quando scorge la sacerdotessa ..e chi questo schianto di donna?...sacerdotessa Andromeda?vero? Mi stato detto che il suo viso magnifico..ma anche il resto,non .. arriva un forte cazzotto sul naso ..niente male..Chaleb, ignorando di sanguinare dal naso,riparte alla carica siamo parecchi agitate,eh..vieni qua bel bocconcino che ti calmo..una catena gli passa a poca distanza da un orecchio ..va bene,ci rinuncio..se ne va afflitto, un altro apprendista gli fa notare il sangue dal naso e si dimena.
Ivahn riprende la parola verso il nuovo arrivato: non ha detto suo nome,da dove proviene per avere pelle scura?
Kgosi,che rideva ancora della scena di Chaleb,risponde Kgosi,vengo da molto sud..conosce Egitto? Ivahn porge la mano alla sacerdotessa piacere di vedere un altro forte.. cavaliera..
La sacerdotessa risponde al saluto e con tono severo: il precedente cavaliere del Cigno era il pi forte di tutti gli altri cavalieri di bronzo..cerca di esserne all'altezza
Il braccio della Sacerdotessa congelato fino alla spalla,Ivahn sorride e risponde: all'altezza giusta?
Kgosi apprende con stupore che i cavalieri d'argento sono in numero minore rispetto a quanto enunciato. Ci sono tre cavalieri d'argento con alcune ferite,segno di uno scontro.
ai cavalieri d'argento e d'oro,molte volte, capitano ordini dal Grande Sacerdote di agire da soli..di qua ci sono gli alloggi per gli apprendisti,riposati un po' che incominciamo subito...spiega la sacerdotessa,liberandosi dalla morsa del gelo con facilit.
sono pronto gi da ora!Kgosi si dirige verso i tre cavalieri d'argento in armatura ehi,voi! Avanti vi sfido..il primo dall'armatura slanciata: sei davvero sicuro?non faresti meglio ad imparare i fondamentali... gli fa eco quello grosso con un'armatura tozzada un cavaliere di bronzo...completa ridendo quello magro con l'arpa ...femmina!
Il primo scompare alla vista di Kgosi come puoi un calcio pretendere un cazzotto di paragonarti pugni a noi?! svariati calci.
Quello grosso anche se ho un braccio ferito..quest'altro funziona a meraviglia.. l'enorme braccio lo colpisce in pieno petto facendogli perdere il fiato.
Kgosi ora di nuovo solo,nel fango,dolorante... fallir di sicuro..



manca ancora un protagonista.. continuer dopo il viaggio.. spero vi piaccia! laughing.png
25 Apr 2011
Prefazione

La Guerra dei Cieli fu tremenda.
Ma le conseguenze furono peggiori.
La morte degli dei.
O meglio quello che credettero tutti dopo 500 anni di pi assoluti silenzi da parte delle divinit.
I cieli erano oscurati da una spessa coltre di nubi nere,quindi le costellazioni erano invisibili.
C'erano sempre meno campioni dotati di quella caratteristica, che divenne leggenda,chiamata cosmo.
Tutti gli schieramenti ne erano coinvolti,cos da porre una pace fino a che il proprio dio non avesse fatto la propria comparsa.
Le armature erano, generalmente,distrutte e pochissime rispecchiavano i fasti dei gloriosi giorni.
Quelle che erano rimaste in maggior numero erano di Atena e di Hades,gli dei con pi seguaci,ma anche questo era un raggruppamento molto labile.

Ma in assenza delle proprie divinit anche gli scontri perdevano significato,se non territoriale.
Quindi arriv una pace stipulata dai cinque maggiori raggruppamenti.
Si spartirono di comune accordo tutte le terre emerse,lasciando nei rispettivi luoghi i seguaci degli altri dei,per quanto potessero contare.

Trascorsero 1200 anni dalla fine della Guerra dei Cieli.
Il barlume di cosmo che di tanto in tanto si manifestava era insufficiente a poter scagliare i micidiali colpi del passato, i muriani si erano estinti quindi
le armature erano,col tempo,morte e poi dimenticate.

E quando meno se lo aspettarono gli abitanti della Terra,le nubi scomparvero e il Sole torn.
E col Sole, anche la Luna e le stelle nel cielo.

Ma degli dei neanche l'ombra.

Allo scoccare del 1201esimo anno dalla Guerra dei Cieli apparve una cometa nel cielo che cadde sulla terra.
La cometa,diventata meteora, atterr sulla terra.
Tutte le televisioni del mondo accorsero e diffusero le immagini.
La cometa in realt era un mezzo aereo mai visto prima,subito dopo nello stesso punto dal suolo emerse una specie di scavatrice e dal mare un sottomarino.
I tre mezzi erano di una tecnologia mai vista prima.
Dal mezzo aereo uscirono truppe con armature metalliche slanciate; dal mezzo terrestre truppe con armature massicce e dal mezzo marino armature sinuose.
Attaccarono in massa tutte le popolazioni.
Una nuova minaccia era arrivata,cogliendo tutti impreparati.
12 Mar 2011
fatte le foto alla mia edizione granata...(aperta sezione apposita,era un'insulto metterle a fianco a quelle del LC)

ed ecco...

Contenuto Spoiler


una zoomata sulla parte incriminata
Contenuto Spoiler



questa immagine chiarifica tutto:
Contenuto Spoiler

si intravede una catena che regge lo scudo.. quindi niente terzo braccio per Dohko

in una visione d'insieme
Contenuto Spoiler


si capisce che lo "sgorbio di coprispalla" altri non che il BRACCIO di Dohko che con una torsione del polso innaturale regge poi il braccio di Shion,lo scudo attaccato con la catena a qualche parte della schiena di Dohko..

allora entrambi i coprispalla non si vedono..

quindi tutto pu essere...

Interazioni
Opzioni
Opzioni
Commenti
Amici
Nessun amico da visualizzare.
Ultimi visitatori


24 Sep 2012 - 12:30


13 May 2012 - 18:58


1 Mar 2012 - 1:33


22 Feb 2012 - 22:33


17 Jan 2012 - 1:06
* Aggiornate ogni ora
RSS Versione Lo-Fi Oggi è il: 14th October 2019 - 10:08 PM
Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una
Licenza Creative Commons.
IPS Driver Error

IPS Driver Error

There appears to be an error with the database.
You can try to refresh the page by clicking here